Karim Mezran

Karim Mezran ha conseguito un Dottorato di ricerca in Relazioni Internazionali presso il SAIS della Johns Hopkins University, una Laurea in Giurisprudenza in Diritto Comparato presso l’Università di Roma (La Sapienza), un LLM in Diritto Comparato presso la George Washington University, un Master in Studi Arabi presso la Georgetown University e un BA in Management presso l’Hiram College.

Karim Mezran è direttore dell’Iniziativa per il Nord Africa e senior fellow residente presso il Rafik Hariri Center dell’Atlantic Council (Washington DC, USA) e si occupa dei processi di cambiamento in Nord Africa.

È coeditore di tre volumi pubblicati con Arturo Varvelli intitolati “Foreign Actors in Libya’s Crisis” (2017), “The Arc of Crisis in the MENA Region: Fragmentation, Decentralization, and Islamist Opposition” (2018) e “The MENA Region: Una competizione tra grandi potenze?” (2019). È coautore di un libro sulla Libia in italiano, intitolato “Libia: fine o rinascita di una nazione?” (Donzelli Editore 2012). È anche autore di un libro in inglese sulla crisi d’identità in Medio Oriente e Nord Africa, intitolato “Negotiation and Construction of National Identities” (Martinus Nijhoff Publishers 2007). Le sue analisi sul Medio Oriente e sul Nord Africa sono state ampiamente pubblicate anche su riviste e pubblicazioni in italiano e in altre lingue. Dal 2002 al 2012 è stato direttore del Centro di Studi Americani di Roma. Inoltre, ha tenuto corsi sulla storia e la politica del Nord Africa come professore aggiunto di studi sul Medio Oriente presso la School of Advanced International Studies (SAIS) della Johns Hopkins University.

Mezran